Home page » Strumenti per ... » Province
foto

Province

Strumenti per la gestione documentale

Nel 2003 è stato istituito dalla Direzione Generale per gli archivi un gruppo di lavoro composto da rappresentanti delle province e da funzionari dell'Amministrazione archivistica con l'incarico di formulare proposte e modelli per l'organizzazione dell'archivio delle Province. Al termine dei lavori è stato rilasciata una proposta di titolario tipo per le province, che costituisce il punto di riferimento per l'elaborazione di più dettagliati piani di classificazione a livello locale.


Progetti della Soprintendenza archivistica e bibliografia dell'Emilia-Romagna

La Soprintendenza ha istituito nel 2009 un gruppo di lavoro regionale, cui partecipano un funzionario della medesima Soprintendenza, rappresentanti della Regione, di tutte le province emiliane e della Provincia di Pesaro-Urbino. Basandosi sui risultati del gruppo di lavoro nazionale che ha elaborato il titolario tipo per le province, esso ha come obiettivo la formulazione di uno schema tipo di piano di conservazione.
Una prima versione dello schema (File PDF - 150 KB) è stata rilasciata nel 2012.
Nel 2012 il gruppo di lavoro ha anche approvato ed inviato alle competenti autorità un documento (File PDF - 85 KB) per attirare l'attenzione sulla necessità di salvaguardare gli archivi delle Province nel corso del processo di trasformazione istituzionale che le investe.


Gli archivi storici provinciali e i progetti di valorizzazione in campo archivistico delle Province dell'Emilia-Romagna

Provincia di Bologna
Archivio Storico della Provincia di Bologna
Sistema archivistico provinciale Segnala progetti, eventi, attività e una guida on line agli archivi storici comunali.

Bibliografia:
Archivio Storico Provinciale di Bologna. Nuove fonti per la ricerca storica, a cura di Maria Letizia Bongiovanni e Francesca Delneri, Bologna, Provincia di Bologna, Assessorato Cultura e Pari Opportunità, 2007.

Provincia di Ferrara
La Provincia di Ferrara partecipa al progetto di costituzione del Sistema Informativo Archivistico Ferrarese – SIA.Fe, promosso dal Comune di Ferrara e dedicato alla segnalazione delle risorse archivistiche del territorio ferrarese.

Provincia di Modena
L'archivio della Provincia di Modena è descritto in Guida sintetica all'Archivio della Provincia di Modena che contiene informazioni storiche sulla vita dell'archivio, sui patrimoni documentari e i servizi dell'istituto.
Esso è anche segnalato nel Sistema informativo archivistico modenese Sia.Mo promosso dal Centro di Documentazione della Provincia di Modena (Ce.Doc), in collaborazione con la Provincia di Modena e con i comuni della provincia allo scopo di illustrare, valorizzare e rendere più accessibile il loro patrimonio archivistico.

Bibliografia:
L'Ente Provincia e il suo archivio : il caso di Modena, Atti del convegno svoltosi a Modena il giorno 19 dicembre 1988, Modena, Provincia di Modena, 1989.
I Centri per l'impiego. Guida generale agli archivi dei Centri per l'impiego della Provincia di Modena, a cura di Luciana Borellini e Clara Ghelfi, Modena, Provincia di Modena, 2005.

Provincia di Reggio Emilia
L'Archivio storico provinciale, gli archivi aggregati e il Fondo fotografico storico sono descritti nel sito della Provincia nella sezione dedicata alla sua storia.


Normativa e standard della Regione Emilia-Romagna

Le funzioni delle Province per quanto concerne la conservazione, fruizione, valorizzazione e promozione dei propri archivi e degli archivi storici locali sono dettagliatamente indicate nell'articolo 4 della Legge regionale 18 del 2000, Norme in materia di biblioteche, archivi storici, musei e beni culturali che costituisce integrazione e specificazione degli obblighi previsti per tutti gli enti pubblici dal Codice dei beni culturali e del paesaggio (d.lgs. 22 gen. 2004, n. 42 ).

In particolare, ai sensi del suddetto articolo, le Province esercitano le funzioni di programmazione e valorizzazione dei beni e degli istituti culturali, compresi gli archivi di enti locali o di interesse locale. Esse approvano, sulla base delle proposte presentate dai Comuni singoli o associati i piani annuali d'intervento con i quali, ai sensi della legge regionale 18/2000, la Regione finanzia anche gli interventi su archivi di enti locali o di interesse locale, nel quadro degli obiettivi, delle linee di indirizzo e delle procedure stabilite dai programmi poliennali.
L'istruttoria sulle richieste di finanziamento è condotta dall'Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali tramite la Soprintendenza per i beni librari e documentari, che, a questo fine, promuove incontri con le province, i comuni, i bibliotecari e gli archivisti operanti negli istituti di conservazione.
Nella pagina relativa alla Pianificazione bibliotecaria e archivistica (Soprintendenza per i beni librari e documentari) si può prendere visione della tipologia di interventi finanziati e della modulistica da utilizzare per le richieste nonché degli obiettivi, delle linee di indirizzo e delle procedure per il triennio 2010-2012, stabiliti ai sensi della legge 18/2000.

In attuazione dell'articolo 10 della medesima legge regionale, la Giunta regionale ha provveduto anche ad emanare, nel marzo 2003, una direttiva in materia di Standard e obiettivi di qualità per biblioteche, archivi storici e musei, il cui rispetto è condizione per l'erogazione dei contributi. Gli standard per gli archivi contenuti nel capitolo 6, riguardano aspetti inerenti alla conservazione, alla descrizione, alla didattica e ai servizi al pubblico. Essi sono stati elaborati da una Commissione Consultiva di cui hanno fatto parte rappresentanti della Associazione Nazionale Archivistica Italiana e funzionari della Soprintendenza archivistica per l'Emilia-Romagna.
Tali standard costituiscono anche per la Soprintendenza archivistica e bibliografica dell'Emilia-Romagna un punto di riferimento essenziale per la valutazione della qualità dei servizi e delle politiche di conservazione attuate dagli enti vigilati.


 
Data di redazione: marzo 2010
Data di ultima modifica: ottobre 2016